• English
  • Italiano

Glossario

A

allegati: negli archivi di stato civile, sia pre-unitari che post-unitari, accanto ai registri sono presenti numerosi allegati. Le diverse normative per la redazione e la tenuta degli atti di stato civile ne prescrivono la tipologia. Per il periodo unitario si rimanda al Regio Decreto n.2602 (1865). In genere sono certificazioni presentate per accertamenti preventivi.Contengono dati interessanti e non sempre riportati nell’atto stesso (es. la paternità e la maternità dichiarate dai genitori per l’ assenso al matrimonio dei figli, attraverso cui è possibile risalire alle generazioni precedenti, nate nella seconda metà o alla fine del XVIII secolo).

B

busta: contenitore, in genere di cartone,contraddistinto da elementi identificativi ( numero,denominazione del fondo, data, etc.) utilizzato per la conservazione dei documenti.

C

classe: categoria di classificazione della popolazione maschile chiamata all’assolvimento della leva militare. Nella documentazione prodotta dagli uffici preposti all’arruolamento corrisponde all’anno di nascita.

circondario: circoscrizione amministrativa in cui era suddiviso un territorio provinciale ( fino al 1927). Nella documentazione prodotta dagli uffici preposti all’arruolamento identifica la circoscrizione amministrativa delle prefetture o sottoprefetture. Può essere inteso anche come territorio limitrofo di una città o paese.

Consiglio di leva: organo governativo di livello provinciale preposto all’arruolamento. Fino al 1923 era presieduto dal prefetto e composto da quattro membri, due di essi erano ufficiali dell’esercito nominati dal Ministero della Guerra. Il C.d.L doveva deliberare sull’arruolamento effettivo degli iscritti nelle liste di leva, valutato lo stato fisico e giuridico. Successivamente, il C.d.L. assume sempre più una connotazione militare, mantenendo le stesse funzioni.

D

distretto militare: ufficio territoriale dipendente dal Ministero della Guerra ( poi Ministero della Difesa) presso cui sono concentrati gli archivi dell’arruolamento e i documenti prodotti durante il periodo del servizio militare dei coscritti ( registri dei ruoli matricolari, fogli matricolari, fascicoli personali).

E

F

fascicolo: insieme di documenti riferiti a una singola pratica.

fede: attestato, certificato (di battesimo, di matrimonio etc.) desunto dagli atti originali prodotti e conservati in un archivio parrocchiale.

filza: insieme voluminoso di documenti uniti, anche mediante una cucitura, per la conservazione.

fondo: complesso dei documenti di varia natura prodotti da una magistratura, da un ufficio, da famiglie o da altri soggetti ( pubblici o privati) nel corso dello svolgimento della propria attività. All’interno di un Archivio di Stato, o di un qualsiasi istituto di concentrazione di archivi, il termine identifica un complesso documentario unitario ( archivio).

fonte: documento, atto, pubblicazione , reperto etc. che fornisce informazioni utilizzabili per una ricerca.

G

H

I

indice: elenco alfabetico.

L

lista di leva: registro compilato da un’amministrazione comunale per il Consiglio di Leva. Elenca i cittadini di sesso maschile in base alla classe (anno di nascita). L’operazione è eseguita annualmente per i residenti che al compimento dell’età prescritta dalla legge devono assolvere all’obbligo militare.

lista di estrazione: registro compilato dal Consiglio di Leva dopo i controlli delle liste di leva inviate dai comuni. E’ formato dagli stessi nominativi, ma disposti nell’ordine dell’estrazione a sorte di un numero prelevato da un’urna. La lista di estrazione riporta per ogni nominativo, oltre ai dati anagrafici, l’esito dell’esame fisico e le decisioni del Consiglio circa l’idoneità o meno all’arruolamento. L’estrazione a sorte determinava anche il numero dei coscritti che entravano immediatamente nell’esercito, o restavano a disposizione, sulla base del contingente richiesto per ogni mandamento.Le liste di estrazione per questo motivo sono compilate per classe e per mandamento.

M

mandamento: insieme di comuni. I mandamenti, come ripartizione amministrativa di un circondario provinciale, vengono aboliti nel 1927.

matricola: numero progressivo assegnato ad una persona al momento dell’arruolamento.

N

O

P

Q

R

renitente: cittadino maschio che non si presenta all’autorità preposta all’arruolamento. La renitenza era considerata reato perseguibile e per questo annotata sui registri della leva. Il reato viene prescritto (decorsi cinque anni dal proscioglimento per età) dal DPR 14 febbraio 1964,n.237. Anche l’estinzione del reato viene annotata sui registri.

riformato: cittadino maschio non arruolabile

rubrica: indice alfabetico.

ruolo matricolare: documento che riporta in sintesi per ogni arruolato il numero di matricola, i dati personali ( maternità, paternità, statura, tratti somatici, professione, alfabetizzazione, comune di nascita ) e le informazioni sul servizio militare prestato ( promozioni, servizi speciali, campagne di guerra, azioni di merito, decorazioni, encomi) fino al congedo. Presso gli Archivi di Stato i documenti ( fogli e ruoli matricolari) riguardano perlopiù soldati semplici e sottufficiali.

S

serie: raggruppamento di documenti omogenei in relazione all’oggetto o allo scopo.Le serie costituiscono una ripartizione interna di un fondo.

T

U

ufficio di leva: ufficio preposto alla organizzazione delle operazioni per il reclutamento.Aveva sede in ogni capoluogo di Provincia. Partecipava con un rappresentante al Consiglio di leva. Dal 1992 , in base la L.n.64, gli uffici di leva e i distretti militari hanno in competenza il medesimo territorio.

V

versamento: trasferimento in un Archivio di Stato di archivi prodotti da un ufficio statale per la conservazione, il riordinamento, l’inventariazione e la successiva consultazione.

Z

Torna alla pagina di Help