• English
  • Italiano

Fondo famiglia Selleri

Vita quotidiana di una famiglia bolognese

1949-1977

La vita impressa sulla pellicola del geometra Angelo Selleri, di sua moglie Adele Messieri, insegnante e dei loro tre figli. Nei film della famiglia Selleri, quasi esclusivamente pellicole 8mm realizzate da Angelo, emerge un vivido ritratto di persone appartenenti alla media borghesia che osservano e documentano il mondo cui appartengono. Oltre alle riprese della vita familiare a Bologna e in alcune località marittime e di montagna, di particolare interesse risultano alcuni film che si soffermano su ritualità del quotidiano, luoghi e attività lavorative. Tra gli altri: la pesca alla laguna veneziana, l'aeroporto di Bologna nel 1962, le risaie di Campotto d'Argenta con le mondine al lavoro, nei primi anni Sessanta, un raduno di scout femminile a Pontecchio Marconi, nel bolognese, il porto di Ravenna e il lavoro dei pescatori sulle loro imbarcazioni, scorci della raffineria SAROM (Società Anonima Raffinazione Oli Minerali), l'eclissi totale di sole nel 1961 a ridosso dell'Osservatorio astronomico di Bologna, stazione astronomica di Loiano, l'ultima corsa del tram a Bologna il 3 novembre del 1963, la costruzione dell'acquedotto di Brisighella, il cui direttore dei lavori era lo stesso Selleri, e una giornata all'asilo nido montessoriano Carducci di Bologna nel 1966.
L’utente può esplorare il fondo filmico attraverso un’ampia selezione delle sequenze girate da Selleri. E’ possibile visionare i materiali filmici digitalizzati in ordine cronologico o tramite il menu. I brevi testi, inseriti nei titoli, nelle didascalie o sovrapposti alle immagini, introducono, contestualizzano e danno indicazioni precise sulle persone, sui luoghi e sulle situazioni. Le informazioni sono state raccolte attraverso un accurato lavoro di ricerca, documentazione e catalogazione. Il montaggio e l’edizione video sono stati realizzati con il software Klynt.

Scheda di approfondimento